La lavorazione | L'Antica Cartiera Amalfitana

Nelle sue Decretali del 1220 Federico II fa esplicito divieto alle Curie di Napoli, Sorrento ed Amalfi di usare carta bambagina per gli atti pubblici. Migliorata la produzione con l'introduzione della collatura a gelatina animale, la carta sostituì progressivamente la pergamena anche nei documenti ufficiali. Il più antico simbolo di filigrana in Costiera Amalfitana è l'ancora che risale al 1376: stemma della famiglia Ancora.
 

       


 

Gli Amalfitani, che ebbero vasta e prodigiosa attività nel periodo più oscuro e convulso del Medio Evo, appresero dagli arabi le tecniche di fabbricazione della carta, la cui lavorazione semplice e poco costosa ben si innestava nel complesso delle attività economiche. Agli inizi non ne era consentito l’uso per gli strumenti notarili e per i documenti di particolare importanza.
L' Antica Cartiera Amalfitana s.r.l © 2008 • località Pucara di Tramonti 84010 • P.IVA 02209230651